Spedizione gratuita sopra i 50€

Squilibrio della flora intestinale – cosa fare?

26/ago/2015

Diarrea, costipazione, gonfiore?

L'intestino, sterile alla nascita, viene successivamente colonizzato da una ricca popolazione di microorganismi, comunemente definita "flora intestinale".

Una flora batterica equilibrata è molto utile all’organismo e crea una condizione di equilibrio che prende il nome di “eubiosi”.

Nel colon vi è una notevole flora batterica che può essere soggetta a modificazioni che la rendono molta dannosa per la salute. Quando appaiono dei batteri non desiderati (per fermentazione o putrefazione) infatti, l’equilibrio si altera e viene a crearsi la “disbiosi intestinale”, una condizione, purtroppo, assai diffusa e pericolosa.

Tale patologia è responsabile di gonfiori, coliti, stitichezza o diarrea, malesseri, stanchezza.

I probiotici per combattere la disbiosi intestinale

I probiotici sono microorganismi viventi molto specifici che agiscono positivamente sulla nostra digestione portando benessere. I probiotici sono naturalmente presenti nell'intestino tenue e crasso e regolano il livello dell'acidità presente. Questo è indispensabile per il funzionamento ottimale degli enzimi digestivi, il movimento intestinale, l'eliminazione delle scorie e per una normale attività del sistema immunitario.

I probiotici maggiormente conosciuti sono i batteri degli acidi del latte tra i quali troviamo il Lactobacillus rhamnosus GG e il saccaromicete Saccharomyces boulardii.

I prebiotici sono carboidrati complessi che agiscono positivamente sulla microflora intestinale. Uno dei prebiotici maggiormente conosciuti è l’inulina. Ingerita, viaggia attraverso lo stomaco e l'intestino tenue senza modificare assolutamente la propria struttura per arrivare intera ai batteri dell'intestino grasso, dove stimola la produzione e la crescita di quelli utili alla salute dell'organismo e frena lo sviluppo, invece, dei batteri patogeni.

La combinazione di probiotici e prebiotici viene chiamata simbiotico. Da qui anche il nome del prodotto SymBiotic

Il consumo simultaneo di probiotici e prebiotici ha effetto sinergistico garantendo una maggiore efficacia del prodotto rispetto all'assunzione singola degli elementi citati.

SymBiotic+:

  • garantisce l’equilibrio acido-base nell'intestino,
  • protegge l'apparato digestivo dai microorganismi patogeni,
  • stimola il funzionamento e lo sviluppo della microflora intestinale naturale,
  • rafforza la rigenerazione del muco intestinale,
  • stimola l'assorbimento di minerali indispensabili alla salute (calcio, magnesio, ferro) e
  • agisce positivamente sull'ottimizzazione della digestione.

SymBiotic é indicato:

  • durante e dopo le cure antibiotiche. É consigliabile assumere il prodotto fino a due settimane dopo la cura,
  • in caso di reazioni legate all'alimentazione (diarrea, arrossamenti cutanei …),
  • in caso di problemi digestivi quali diarrea, costipazione e gonfiore.