Spedizione gratuita sopra i 50€

Sono a dieta, ma i chilogrammi continuano a crescere!

13/ago/2014

Lo trovate familiare? Avete la sensazione di vivere un'ingiustizia – vi preoccupate del cibo, non mangiate dolci, ma la bilancia continua a girare verso destra. Prima di deprimervi e frustrarvi, dovete conoscere i potenziali squilibri che possono manifestarsi nel vostro corpo durante la dieta.

Il corpo umano è un sistema armonico

I nostri corpi hanno un sistema programmato, chiamato omeostasi, che regola tutti i processi chiave nel corpo e lo tengono in equilibrio. Tanti esperti pensano che il nostro corpo sia un meccanismo più accurato al mondo.

Prendiamo ad esempio la temperatura corporea, la pressione e il pH del sangue, ecc. Senza una regolazione precisa di questi processi, dettata dall'omeostasi, non sopravviveremmo.

Quando uno di questi processi viene scosso, anche solo leggermente, il corpo reagisce di conseguenza. A volte lo sentiamo, a volte no, poiché si tratta di un processo inconscio. I nostri ormoni sono regolati grazie alla omeostasi. L'equilibrio ormonale è meticolosamente predeterminato e reagisce immediatamente a tutte le possibili deviazioni.

Due ormoni per un peso sano

Per l'acquisizione o la perdita di peso sono fondamentali due ormoni: la grelina, responsabile per gli attacchi di fame, e la leptina, che comunica al cervello quando è stato assorbito abbastanza cibo.

La loro oscillazione è quindi fondamentale per controllare il peso e possiamo avere più controllo sul loro funzionamento di quanto pensiamo. La loro omeostasi nel corpo è inversamente proporzionale. Se si manifaste la carenza di uno dei due, l'altro prende l'iniziativa e viceversa. Attenzione però, la leptina non deve mancare!

Attenzione, la leptina non deve mancare!

Vediamo quali sono i ruoli di questi due ormoni. La grelina, prodotta nello stomaco dal pancreas, ricorda il nostro cervello che lo stomaco è vuoto, la leptina invece, prodotta dalle cellule adipose, stimola l'attività degli ormoni che inibiscono la fame.

La nostra amica che non ci può mancare è quindi la leptina: qualora si verifica un'insufficienza di questo ormone, viene sostituito dalla grelina, che di conseguenza provoca un accumulo anomalo di fame e di grasso.

Come funziona la leptina?

La leptina viene estratta dalle cellule adipose nell'apparato circolatorio, dal quale arriva nella grande ghiandola del cervello – l'ipotalamo. L'ipotalamo segnala al cervello che il corpo ha assorbito abbastanza grassi e che quindi possiamo smettere di mangiare.

Dr. John Berardi dall'Università dell'Ontario dice che la leptina non inibisce solo l'appetito, ma stimola anche il metabolismo, anche se questo fatto non è stato ancora studiato abbastanza. Secondo questa logica sarebbe giusto dedurre che più alta è la quantità di grasso nel nostro corpo, più leptina viene prodotta (poiché si estrae dalle cellule grasse), il metabolismo è più veloce e noi abbiamo la sensazione di essere affamati.

Sfortunatamente, nel caso di sovrappeso, nonostante la maggiore quantità di grasso e anche se la quantità di leptina è abbstanza alta, il nostro corpo diventa resistente al suo funzionamento

Cosa significa la resistenza alla leptina?

Quando il nostro corpo produce un'enorme quantità di leptina, il cervello, poiché resistente, non riceve le informazioni giuste riguardo alla quantità di grasso. La voglia di cibo quindi non si abbassa.

In questo caso il cervello potrebbe addirittura pensare che siamo a digiuno. Il livello di grelina si alza e cadiamo in un circolo vizioso di fame e di effetto yo-yo.

Regola gli ormoni con uno stile di vita sano

Per fortuna, la resistenza alla leptina può essere contenuta con una dieta sana, con dei supplementi alimentari giusti e dormendo abbastanza.

L'olio di pesce

Degli studi hanno dimostrato che l'equilibrio tra la leptina e la grelina viene stimolato anche grazie all'olio di pesce, ricco di Omega-3 e con un alto contenuto di EPA e DHA. Di solito la quantità degli Omega-3 assorbita quotidianamente non è abbastanza alta, ma sono importanti per un funzionamento normale del cuore e non solo.

Se non ne abbiamo abbastanza, si crea uno squilibrio causato dagli Omega 6 – spesso troppo presenti nel nostro cibo.

Cerchiamo di dormire

Il sonno è molto importante. Un sonno ristoratore è di vitale importanza per la salute del nostro corpo. Inoltre, la mancanza di sonno provoca un vero caos nel funzionamento degli ormoni.

Se soffriamo di insonnia possiamo ricorrere alla sostanza naturale L-teanin, presente negli supplementi alimentari naturali e thè.

Chiamiamo un'amica

La nostra vita sociale ha un'influenza importante sui nostri ormoni.

Jorge Cruise ne parla nel suo libro, Happy Hormones, descrivendo esattamente quanto sia importante la socializzazione e il relax in compagnia dei propri cari.

Durante i momenti felici rilasciamo ormoni che di conseguenza aiutano a regolare il funzionamento degli altri ormoni.

Muoversi, muoversi, muoversi

Un significante aumento dell'attività fisica contribuirà alla prevenzione della resistenza alla leptina.

Questo non significa che dobbiamo fare sport due ore al giorno.

Possono aiutare già piccoli cambiamenti quotidiani – smettete di usare l'ascensore, usate la bici invece della macchina, ecc. 

Siamo qui per aiutarvi

Gli integratori alimentari che aumentano il livello di leptina o »l'ormone del dimagrimento«, contribuiscono anche al funzionamento sano di questo ormone e aiutano e prevenire la resistenza.