Consegna GRATIS per ordini sopra i 50€!

Le cattive abitudini che ci impediscono di dimagrire

14/gen/2014

Ognuno di noi si è trovato almeno una volta davanti alla fatidica decisione ''domani inizio'', ma come sappiamo andare a dieta non è così semplice.  Spesso, infatti, siamo vittime di cattive abitudini di cui non ci rendiamo nemmeno conto e proprio queste ci impediscono di ottenere risultati. Come non accettare una fetta di dolce che la mamma ha preparato in occasione della nostra visita? E la decisione presa proprio ieri di correre ogni giorno? Vabbè, diciamo che oggi piove e in tv c’è un programma veramente interessante ... Insomma, combattere le cattive abitudini non è cosa facile ma dobbiamo renderci conto che sono proprio queste ad impedirci di dimagrire. Bisogna darsi da fare. Per prima cosa è importante saperle riconoscere.

Cattiva abitudine #1:

Insufficiente assunzione di liquidi

Proprio così. Bere tanta acqua favorisce la salute delle ossa e della pelle, stimola la digestione e di conseguenza aiuta a perdere peso. Una ricerca americana del 2008 dimostra che esiste un collegamento tra la quantità di acqua assunta e il peso perduto. Una persona adulta dovrebbe bere almeno 2 litri d’acqua al giorno per garantire il normale funzionamento del organismo.

Cattiva abitudine #2:

Cibi dimenticati

In frigo e nella dispensa forse si nascondono cibi acquistati prima della dieta (budini, cioccolata, biscotti, patatine, ecc.)… La vostra volontà è sicuramente ferrea, non ne dubitiamo….ma consigliamo comunque di regalare tali articoli a qualcuno che non è interessato al proprio benessere, perché in un potenziale momento di debolezza questi prodotti potrebbero funzionare come una “trappola”.

Cattiva abitudine #3:

Mancanza di tempo

Durante la dieta concedete all’assunzione del cibo il tempo necesario. Cercate di non avere fretta nel cucinare o nel fare la spesa o nel mangiare. Prima di riempire il carrello, fate una lista di cibi idonei alla vostra situazione – carne magra, frutta e verdura fresca, frutta secca e a guscio, carboidrati, latticini magri, ecc. Usate la stessa razionalità anche nel preparare le pietanze e, cosa di primaria importanza, mangiate lentamente. Studi dimostrano che i soggetti abituati a mangiare velocemente o senza essere “presenti” (per es. a causa della tv accesa) mangiano fino al 35% di cibo in più rispetto a coloro che hanno abitudini più sane. Provate a mangiare più piano e fate attenzione ai primi segni di sazietà. Provate a smettere di mangiare quando avrete la sensazione di essere sazi per 80%. Il vostro corpo ve ne sarà grato.

Cattiva abitudine #4:

Eccesso di carboidrati, mancanza di proteine

Durante la dieta non eliminate le proteine. La loro funzione è rigenerare i muscoli dopo l’attività fisica e di mantenerli forti e tonici. Più sani saranno i nostri muscoli, più energia per la propria attività bruceranno evitando al corpo di immagazzinare il grasso proprio attorno l’addome e le cosce ... Una regolare attività fisica e un sufficiente consumo di proteine permetteranno al corpo di digerire e bruciare energia più velocemente permettendovi di mangiare di più senza riprendere peso.

Cattiva abitudine #5:

Dormire troppo poco

Mangiare dopo le 18.00, andare a letto a mezzanotte e dormire solo 5 ore non vi aiuta nel dimagrimento. Il corpo ha bisogno di energia, ma soprattutto di riposo. Non appena c’è mancanza dell'uno o dell'altro, il corpo cade in una fase di emergenza e si rifiuta di utilizzare le riserve accumulate. Un'alimentazione sana e abbastanza sonno (cca. 7-8-ore) faranno capire all'organismo di essere in una fase di benessere e non accumulerà più riserve. Il risultato sarà un dimagrimento più veloce.

Cattiva abitudine #6:

Saltare la colazione

Esistono a centinaia di proverbi in tutte molte lingue circa l'importanza dell'alimentazione con pasti regolari. Il pasto più importante è la colazione. Se volete dimagrire non la saltate. Mangiare al mattino stimola la digestione e allevia il senso di appetito nelle ore successive.