Spedizione gratuita sopra i 50€

La scienza dietro Garcinia Cambogia

23/gen/2017

La prevalenza di sovrappeso e l'obesità è aumentata negli ultimi dieci anni, e le misure attuali non sono state in grado di fermarla. Attualmente sono disponibili numerevoli strategie di gestione del peso, e alcune comportano l'uso di integratori alimentari commercializzati come aiuti dimagranti. Uno di questi aiuti dimagranti è l’estratto di Garcinia Cambogia.

Garcinia Cambogia

La Garcinia Cambogia è una pianta della famiglia delle Clussiaceae, chiamata anche tamarindo del Malabar. E’ un arbusto tropicale, originario dell’India e del Pakistan, sempreverde e con una corona circolare che cresce dai 4 ai 7 metri in altezza, con foglie dure e larghe di forma allungata, dai 15 ai 30 cm.

I fiori sono piccoli, 1,5 cm di diametro, mentre i frutti sono carnosi e di solito contengono 5 semi e sono circondati da una polpa gialla di gusto dolce e commestibile. Il frutto è grande dai 5 ai 8 cm, come un’arancia, e ricorda nella forma una piccola zucca.

Cos’è l’estrato di Garcinia Cambogia?

L’HCA è un derivato di acido citrico e può essere trovato in specie vegetali autoctone ad Asia del Sud come la Garcinia Cambogia, Garcinia Indica, e Garcinia Atroviridis. L’HCA è solitamente commercializzato come un supplemento nella perdita di peso da solo o in combinazione con altri integratori.

L’HCA provoca la perdita di peso in modo competitivo inibendo l'enzima adenosina trifosfatasi-citrato-liasi. L’HCA aumenta anche il rilascio o la disponibilità di serotonina nel cervello, determinando così la soppressione dell'appetito.


Funziona davvero?

Nel corso dei anni sono stati effettuati diversi studi che hanno cercato di stabilire l’influenza di Garcinia Cambogia sulla perdita di peso.

Lo studio condotto da Preuss nel 2004 ha confermato che la Garcinia Cambogia ha un effetto positivo sulla perdita di peso. Il peso corporeo e il BMI sono diminuiti del 5-6%. La consumazione di cibo, il colesterolo totale, le lipoproteine a bassa densità, i trigliceridi e i livelli di leptina sierica sono risultati significativamente ridotti, mentre i livelli di lipoproteine ad alta densità e l'escrezione urinaria di metaboliti grassi è aumentata.

Ma questo studio non è l’unico. Esistono ancora diversi altri studi che confermano l’efficacia di Garcinia Cambogia.

Uno studio giapponese ha concluso che Garcinia Cambogia riduce notevolmente l'accumulo di grasso addominale nei soggetti, a prescindere dal sesso, che hanno la maggior’ parte del tessuto grasso sull’addome. Lo studio prevede quindi che Garcinia Cambogia può essere utile per la prevenzione e la riduzione dell’ accumulo del grasso viscerale.

Un crescente numero di prove dimostra anche l'efficacia dell’estratto naturale di Garcinia Cambogia nella gestione dell'appetito. Tuttavia, l'esatto meccanismo d'azione di questo estratto deve essere ancora pienamente compreso.


In conclusione

Garcinia Cambogia e dunque un prodotto naturale dalle propietà veramente eccezionali. E non si tratta di una infondatezza, perchè la sua efficacia è stata scentificamente provata da diversi studi internazionali. A questo punto possiamo affermare senza ombra di dubbio che la Garcinia Cambogia rappresenta veramente un aiuto valido nella perdita di peso.

Lista di studi utilizzati per questo articolo