La pancetta non se ne va? Prova Garcinia ULTRA!

18/ago/2017

Forse si sentirà un po’ esagerato ma la Garcinia Cambogia è stata definita dal famoso medico americano Dr. Oz (sempre alla ricerca di nuovi integratori alimentari che stimolino la perdita di peso) il santo graal del dimagrimento. Le ricerche dimostrano che la Garcinia Cambogia relaziona tra di loro tutte le sostanze con azione dimagrante più indispensabili.

La tripla azione della garcinia cambogia

Il piccolo frutto verde proveniente dall’Asia meridionale, agisce sul corpo stimolandone la perdita di peso in tre fasi:

  • Placa l’appetito.
  • Previene la formazione di cellule adipose e scioglie i grassi.
  • Aumenta il livello di serotonina nel corpo.

Una sostanza magica – l’acido idrossicitrico o HCA

La sostanza principale della garcinia cambogia é l’acido idrossicitrico o HCA (60% di acido idrossicitrico: 1000 mg - nella dosa giornaliera di Garcinia Ultra) ricavata dalla buccia del frutto la cui azione testata clinicamente aiuta a perdere I chili in eccesso. L’HCA agisce sull’enzima responsabile della trasformazione dell’energia non consumata immediatamente in riserve di grasso. L’HCA agisce anche sull’ appetito, placandolo, infatti stimola la produzione di serotonina nel sangue, ormone che influisce positivamente sul’umore e allevia il bisogno di consolazione tramite il cibo in caso di situazione di stress.

Perché la nostra Garcinia è migliore rispetto alle altre?

Alla garcinia cambogia abbiamo aggiunto anche il Caffè verde. Il caffè verde (Green coffee) sono chicchi di qualità arabica, ma non sono tostati. Il caffè verde contiene un principio attivo con grandi benefici snellenti: l'acido clorogenico. Solo l'estratto di alta qualità, che contiene almeno il 45% di acido clorogenico, può portare agli effetti desiderati:

  • l'acido clorogenico ha un effetto sul metabolismo degli zuccheri
  • è in grado di ridurre notevolmente l'assorbimento di zuccherinell'apparato digerente
  • influisce sul metabolismo dei grassi, fino a convincere il corpo di fare maggiore uso di grassi per la produzione di energia