La dieta Montignac: perdere chili e mantenere il peso forma!

11/apr/2014

La dieta Montignac  promette di raggiungere la silhouette desiderata in meno di due mesi . Non promuove l'astensione dal cibo ma un’alimentazione corretta e sana.

Dieta Montignac fase I

Poiché si tratta di una dieta dissociata, si basa sul consumo separato dei tre gruppi alimentari : carboidrati, grassi e proteine. In questa fase si raggiunge la perdita di peso in base allo stimolo del funzionamento del pancreas. Il principio fondamentale della dieta è la giusta scelta degli alimenti. Affinché la dieta abbia successo, non consumare caffè, alcool, pane, patate, pasta e zucchero.

Dieta Montignac fase II

Fase leggermente più permissiva rispetto alla prima in quanto si reintroducono alcuni alimenti a GI medio o addirittura superiore . Si può, ad esempio, scegliere un del pesce grigliato con contorno di riso basmati ( GI 50) o patate dolci. Il tutto può essere accompagnato da 1 a 2 bicchieri di vino secco.

Esempio di menù

Colazione:

  • Frutta
  • Pane e margarina 
  • Caffè decaffeinato
  • Latte scremato

Pranzo:

  • Avocado con salsa vinaigrette
  • Bistecca con fagiolini
  • Formaggi
  • Acqua naturale

Cena:

  • Insalata o zuppa di verdure senza carboidrati ( crackers o tagliatelle )
  • Frittata con funghi
  • Insalate
  • Formaggio magrio yogurt

Svantaggi della dieta Montignac

La dieta Montignac è troppo ricca di grassi e può influire sul sistema cardiovascolare. A lungo andare, a causa della bassa assunzione di carboidrati, la dieta Montignac può dimostrarsi addirittura dannosa.
Siete tentati di provare a ritrovare il vostro peso forma con la dieta Montignac?