Come curare i capelli d'inverno

08/nov/2016

I nostri capelli hanno bisogno di attenzione speciale per affrontare l’inverno. Il freddo, l’inquinamento e l’umidita infatti, influiscono negativamente sui nostri capelli.

Le basse temperature rallentano la microcircolazione sul cuoio capelluto, con un minor afflusso di nutrimento e ossigeno ai bulbi. Inoltre il riscaldamento, l’aria inquinata e l’umidità fanno diventare i fusti più opachi, mentre l’umidità rende la chioma indomabile.

Chioma sfibrata?

Avere i capelli crespi è uno dei principali problemi che coinvolge la maggior parte delle donne. L’effetto crespo e ribelle potrebbe essere derivato da trattamenti aggressivi effettuati nel corso del tempo, come colorazioni e/o decolorazioni, oppure può essere dovuto semplicemente ad una caratteristica genetica e naturale, o ancora, l’effetto capello crespo, potrebbe verificarsi in situazioni o eventi particolari: l’essere sorpresi dalla pioggia, il che e un evento comune durante l’inverno.

Un’altro problema riccorente durante la staggione fredda sono le doppie punte. Le doppie punte, soprattutto durante i cambi di stagione e quando fa molto freddo sono un problema ricorrente, specialmente per chi ha i capelli lunghi.

Doppie punte: le cause

D’inverno la causa principale per le doppie punte sono le temperature rigide che seccano e svuotano il capello. Ma principalmente la colpa è di uno stile di vita poco sano e poca cura del capello che riceve scarso nutrimento.

Come rinforzare i nostri capelli?

Per crescere forti e sani, i nostri capelli hanno bisogno di un corretto apporto di vitamine e di sali minerali che influiscono positivamente sul rinnovamento della cheratina, che è una proteina presente nel nostro corpo, ed è fondamentale per la struttura dei capelli. Gli elementi più importanti per i nostri capelli sono:

La biotina

Tra le vitamine addatte a prevenire la perdita dei capelli vi è la biotina, nota anche come vitamina B7 o vitamina H. Questa vitamina permette la produzone di cheratina che favorisce il rinnovo e la crescita dei capelli.

Vitamine del gruppo B e il ferro

Questi li possiamo trovare per esempio nei legumi. Il loro ruolo è quello di prevenire la caduta dei capelli, riforzandoli e stimolando la produzione di cheratina da parte dell’organismo.

Vitamina E

Se alla presenza dei capelli che appaiono deboli si accompagna il problema della caduta, si consiglia di mangiare più cibi ricchi di vitamina E, tra i quali troviamo prezzemolo, carote e spinaci.

Rame, selenio e zinco

Questi sono considerati tra i sali minerali che maggiormente possono contribuire a rafforzare i capelli. Li possiamo trovare nei legimi, nella frutta secca e nei semi oleaginosi come per esempio i semi di girasole e i semi di zuccha.

Il consiglio di Sensilab

Con il nostro stile di vita moderno, diventa molto difficile assumere tutti questi elementi che stimolano la produzione della cheratina, con l’alimentazione.

Perciò Sensilab vi consiglia di provare il nostro prodotto NutriShine!


NutriShine è indicato a chi ha problemi di caduta, secchezza e opacità di capelli. NutriShine contiene una combinazione di cheratina naturale brevettata (Cynatine®HNS) e zinco per un'azione doppia: stimola la crescita dei capelli combattendone la caduta rendendoli più forti e luminosi.

Con l'integratore alimentare NutriShine, i capelli vengono nutriti dall'interno. La capigliatura ritrova foltezza e luminosità.