Spedizione gratuita sopra i 50€

Come i carboidrati ci fanno ingrassare e cosa possiamo fare

24/lug/2014

I carboidrati sono un fattore molto problematico nell’ambito della perdita di peso, perché vengono digeriti velocemente e convertiti prestissimo in glucosi.

Poco dopo un pasto ricco di carboidrati il livello di glucosi nel sangue sale rapidamente e il pancreas produce grandi quantità d’insulina per rimuovere il glucosi in eccesso.

Alcune teorie sostengono che il grasso non ingrassi quanto si pensava – se usato come carburante per il corpo. L’insulina è l’ormone responsabile per l’immagazzinamento del grasso e questa teoria sostiene che il grasso non suscita la reazione dell’insulina e perciò il grasso non viene immagazzinato nel corpo.

Il processo d’ingrassamento

L'insulina prende il glucosio (o zucchero) dal sangue. Esso viene convertito prima in una forma di amido chiamata glicogeno (catene di glucosio), che viene immagazzinato nel fegato e nei muscoli. Ma il corpo può immagazzinare solo una quantità limitata di glicogeno, perciò il glucosio in eccesso (proveniente dalla degradazione del glicogeno) viene immagazzinato come grasso d’eccesso. Questo è il processo di ingrassamento.

Quando il livello di zucchero nel sangue torna al livello normale - dopo circa 90 minuti dal pasto - il livello di insulina nel sangue è ancora vicino al massimo. Per questo motivo l'insulina continua a conservare il glucosio sotto forma di grasso. In definitiva, il livello di glucosio nel sangue scende al di sotto del normale, e a quel punto cominciamo a sentire di nuovo la fame. A questo puto succede quello che tutti temiamo: lo spuntino. Il concetto dello spuntino non è problematico di per se, il problema sta nel fatto che facciamo spuntini che contengono carboidrati e zuccheri processati. Quando facciamo lo spuntino con carboidrati processati, l'intero processo ricomincia.

Come rallentarlo

Si può perdere peso o almeno non ingrassare con piccoli rimedi e abitudini giornaliere, come per esempio:

  • Non mischiate gruppi di cibo diversi tra di loro – tranne con verdura (mangiate carboidrati con verdura, proteine con verdura… e non carboidrati con proteine ecc.)
  • Sostituite il pane bianco con pane di segale o grano saraceno
  • Sostituite la pasta bianca con quella integratale, meglio ancora con la pasta di mais
  • Riducete o eliminate del tutto l’uso del sale
  • Fate più pasti piccoli invece di 2 abbuffate grandi
  • Bevete molta acqua

Si può avere fame e ingrassare allo stesso tempo?

Purtroppo questo concetto non ci è estraneo. In troppi sappiamo che si può facilmente sentire la fame e ingrassare allo stesso tempo. Questo succede perché l'insulino-resistenza causata da livelli costantemente elevati di insulina nel sangue altera la capacità di attivare un centro di sazietà nel cervello. Si entra in un circolo vizioso di aumento di peso continuo combinato con la fame. In tali circostanze, è quasi impossibile non mangiare troppo.

L’Ideale e il reale

Se siete tra quelli che amano la pasta, il pane, gli gnocchi, la pizza ecc. ma ci tenete anche al proprio aspetto, sicuramente il consiglio “Elimina tutti i carboidrati!” non vi piacerà, ne vi sembrerà reale o accettabile. Beh, Sensilab ha creato un prodotto che rappresenta un compromesso: SlimGo Carb Blocker è un prodotto naturale al 100% che blocca l’assorbimento dell’amido e carboidrati nel corpo.