4 rimedi naturali per denti bianchi e sani

20/mar/2014

 

Succo di limone.

Si tratta di uno dei metodi più diffusi e comuni per sbiancare i denti. Si taglia un limone, se ne spreme il succo in una ciotola, si aggiunge un cucchiaino di sale e tre cucchiai di gel di aloe vera. Applicate la miscela sui denti subito dopo la spazzolatura normale e lasciate agire per 2-3 minuti.  Attenzione: la forte acidità del succo di limone può danneggiare lo smalto dei denti; consigliamo, quindi, di ricorrere a questo rimedio non più di una volta alla settimana.

Bicarbonato di sodio e salvia

Il bicarbonato di sodio è noto per le sue doti sbiancanti e combinato con la salvia, diventa ancora  più efficace. Le foglie di salvia rendono i denti più puliti, rinfrescano l’alito e la loro azione antibatterica e antimicotica aiuta a eliminare i germi e i batteri nascosti tra i denti.

Fragole

Sono molto efficaci per lo sbiancamento dei denti, siccome contengono acido malico che agisce sulle macchie causate da vari cibi e bevande come caffè, vino rosso, sigarette, bacche. Passare alcune fragole con una forchetta e spalmare la pasta ottenuta su ogni dente.

Olio di cocco

È molto efficace grazie alle sue proprietà antibatteriche. Gli scienziati irlandesi hanno scoperto che l’olio di cocco modificato inibisce un numero notevole di ceppi di streptococchi, compreso lo Streptococcus mutans, un batterio che produce molecole di acido estremamente nocive ai denti. Al mattino agitate un  di olio in bocca per circa 5 minuti, dopo di che sputate.

Allora, quale trucco userete per sbiancare i vostri denti?