Consegna GRATIS per ordini sopra 50€!

3 trucchi per capire se sei carente di calcio

22/gen/2016

Se il tuo medico ti ha parlato di osteoporosi o osteopenia, due malattie relative alle ossa, ti ha probabilmente suggerito anche di prendere un integratore di calcio. Ma certi tipi di calcio vengono scarsamente assorbiti.
Infatti, capita spesso che anche prendendo la dose giornaliera consigliata di un integratore prescritto dal medico, si rimane carenti di calcio.

3 problemi di salute causati dalla carenza di calcio

  • Problemi di sonno

Se hai mai sofferto di insonnia, sai quanto questo problema possa essere sgradevole. E la situazione peggiora ancora quando ti rendi conto quanto sia essenziale dormire bene per la salute delle ossa. Infatti, le ricerche dimostrano che la mancanza di sonno impedisce la formazione di tessuti ossei. Naturalmente, con la carenza di calcio, la situazione si aggrava.

Il calcio è infatti direttamente correlato al ciclo del sonno. I livelli di calcio salgono e scendono durante il sonno e i livelli più alti si verificano durante il sonno profondo. L’incapacità di dormire bene è legata alla carenza di calcio.

Ciò è probabilmente dovuto al ruolo di calcio nella produzione dell’ormone del sonno: la melatonina. In realtà, il calcio usa triptofano, un aminoacido, per la produzione di questo ormone.

  • Difficoltà a perdere peso

L’incapacità di perdere peso - un altro problema frustrante - è collegata alla carenza di calcio. Secondo gli studi, il calcio immagazzinato nelle cellule adipose aiuta a regolare il processo dell’immagazzinamento del grasso nel corpo. Le cellule adipose con alti livelli di calcio possono essere “bruciate” più velocemente.

Naturalmente, non basta aggiungere il calcio ad una dieta ipercalorica e aspettarsi dei risultati. Ma se si ha difficoltà a perdere peso nonostante le diete, la supplementazione di calcio potrebbe portare grandi benefici.

  • Parestesia (alterazione della sensibilità degli arti o altre parti del corpo - formicolio)

La parestesia è considerata un sintomo del sistema nervoso malfunzionante ed è anche un sintomo di carenza di calcio. Si manifesta come formicolio, intorpidimento, confusione, scarsa memoria, allucinazioni, crampi muscolari e spasmi.

Sono carente di calcio: qual integratore scegliere?

l calo di estrogeni in menopausa impoverisce le riserve minerali nelle ossa e la capacità dell’assorbimento del calcio diminuisce.

E’ fondamentale che il supplemento sia biodisponibile e di facile assorbimento. Perciò consigliamo ALL IN A DAY Calcio + Vitamina D:

  • 100% naturale: si tratta di calcio corallino e vitamina D dai funghi champignon
  • 100% biodisponibile - il corpo lo assorbe con facilità
  • la dose è  di 3 capsule al giorno: facilmente misurabile e adattabile