4 azioni necessari contro le vene varicose

Non dimenticarti: consegna GRATIS sopra 50€ di spesa!

4 azioni necessari contro le vene varicose

19/lug/2016

Pensate d'aver provato già tutto ma le vene visibili, l'appesantimento e il formicolio non se ne vanno? La fitoterapia, riflessologia, idroterapia, ... vi fanno perdere troppo tempo e denaro? Anche dopo qualche terapie alternative, questi sintomi possono svanire soltanto per un tempo passeggero. Scoprite le azioni semplici, effettive e necessarie per affrontare questo fastidio!

NO agli interventi chirurgici e altre soluzioni invasive!

Le gambe gonfie non sono solo un disturbo antiestetico, ma possono essere un ostacolo molto più grave nella vita quotidiana delle donne coinvolte. Il prurito, la sensazione di dolore o di pesantezza nelle gambe e l'inestetismo visibile sono ragioni abbastanza significanti per tante persone a cercare aiuto nella chirurgia. Ma non serve recarsi sotto i ferri!

Limitare i sintomi di questa patologia patologia è possibile innanzitutto con l’adozione di sane abitudini di vita.  Ecco le mosse necessarie per inserire nel vostro quotidiano.

1. Assumere piu' Vitamina C

La vitamina C contribuisce alla formazione del collagene ed è necessaria per favorire la circolazione sanguigna normale e per prevenire le vene varicose. Preso alla base giornaliera, vi renderà tantissimi effetti positivi (da una pelle più bella alla perdita di peso), e la notizia buona è che è semplicissimo ad inserire nella propria dieta alimenti ricchi di vitamina C, come tutta la frutta e verdura dal colore rosso, giallo o arancione.

2. I 30 minuti di attivita' fisica

La prima preoccupazione di chi soffre delle vene varicose è come normalizzare la circolazione sanguigna. L'effetto più veloce vi procurrà un'attività fisica, che non serve essere quella dei grandi sportivi. Basterà spostarsi in bici, una lunga passeggiata o un po’ di jogging.

Questo vi permetterà di contrastare la stasi venosa, sollecitando una maggiore tonicità dei muscoli, grazie alla sudorazione e all’eliminazione delle tossine, e favorendo la circolazione sanguigna.

E’ bene non rimanere in piedi per molto tempo e non indossare abito o pantaloni aderenti, ma anche cinture ecollant troppo stretti perché si limita la circolazione.

3. L'alimentazione preventiva

Avere particolare cura dell’alimentazione può stimolare la circolazione sanguigna degli arti inferiori e contrastare l’insorgere dei sintomi tipici di questo disturbo (gonfiore, indolenzimento e prurito). I cibi di maggior valore per favorire tale scopo sono tutti quelli, ricchi di flavonoidi. I bioflavonoidi sono importanti proprio per la capacità di aumentare la resistenza dei vasi, contrastare la permeabilità capillare e le reazioni infiammatorie a danno del tessuto connettivo. Per tutte queste ragioni i frutti fresci (sopratutto i frutti di bosco, ma anche l'aglio, lo zenzero e il peperoncino) sono particolarmente indicati sia per prevenire che per curare eventuali vene varicose già formate. La dieta di chi soffre di vene varicose dovrebbe prevedere anche un consumo limitato di alimenti latticini, carni rosse e prodotti raffinati, quali farina e zucchero bianco.

4. L'abigliamento

 

E’ anche importante non indossare scarpe con tacchi alti o scarpe troppo basse, perché non favoriscono il ritorno venoso. Inoltre è sconsigliato rimanere a lungo nella stessa posizione, seduti o in piedi, e accavallare le gambe, perché il flusso sanguigno non viene ‘aiutato’ dall’effetto pompa del piede che cammina e si favorisce il ristagno venoso.

Sensilab consiglia anche:

VEINSTOP NUOVO: Un aiuto piu' efficace contro le vene varicose!

 

  • Migliora la condizione di varici e vene varicose
  • Inibisce l'appesantimento e il gonfiore delle gambe
  • Contiene solo ingredienti naturali al 100%: ibisco, arancio dolce, olio di semi d'uva, mirtillo, grano saraceno e vitamina C