Dimmi che gruppo sanguigno sei, e ti dirò quanto sei immune

Non dimenticarti: consegna GRATIS sopra 50€ di spesa!

Dimmi che gruppo sanguigno sei, e ti dirò quanto sei immune

24/nov/2014
Non è molto conosciuto il legame tra i gruppi sanguigni, il sistema immunitario e la reazione del fisico allo stress. prevenire lo stress significa, prevenire fastidiosi raffreddori e influenze e non solo.

Forse non è risaputo quanto influenti siano gruppi sanguigni sulle persone. Il gruppo sanguigno dice molto di te.È una caratteristica della persona, definita geneticamente come sono definiti geneticamente il colore dei capelli e degli occhi.

La conoscenza delle diversità e caratteristiche dei gruppi sanguigni sono attribuite al medico austriaco Karl Landsteiner, che provò l’esistenza di diversi gruppi sanguigni dimostrandone la compatibilità e incompatibilità tra essi.

Per la sensazionale scoperta gli fu attribuito nel 1930 il premio Nobel per la medicina e la fisiologia.

Lo sviluppo dei gruppi sanguigni

I gruppi sanguigni sono il risultato di 40.000 anni di evoluzione della specie umana, secondo i cambiamenti delle necessità vitali dell’uomo di era in era.

I quattro gruppi sanguigni mostrano chiaramente le capacità di adattamento della specie umana a sempre nuove condizioni di vita e nuovi regimi alimentari e di conseguenza anche alle necessità di adattamento del sistema immunitario.

Ogni gruppo sanguigno ha sviluppato diverse caratteristiche e si distinguono anche per una differente resistenza del sistema immunitario alle malattie e allo stress.

I gruppi sanguigni 0, A, B, e AB si distinguono per la presenza o assenza di:

  • antigeni sulla membrana cellulare
  • anticorpi nel plasma sanguigno

Gli antigeni dei gruppi sanguigni e il sistema immunitario

Nel corso dell’evoluzione si è sviluppato in base ai bisogni dell’uomo, il sistema immunitario, un sistema impeccabile capace di riconoscere e affrontare gli agenti esterni, che attaccano il corpo e causano malattie. 

Il sistema immunitario è basato sul riconoscimento degli antigeni, di queste strutture a forma di antenne ricettrici legate alle cellule. Gli antigeni del sangue sono i fattori principali di distinzione tra i gruppi sanguigni 0, A, B e AB.

Gli antigeni sono sostanze riconosciute dallo stesso sistema immunitario. Pertanto il sistema immunitario ha la capacità di riconoscere e neutralizzare qualsiasi antigene riconosciuto come estraneo e dunque dannoso.

4 gruppi sanguigni e la resistenza allo stress

Gruppo 0

Evoluto circa 20.000 anni fa è associato a popolazioni di cacciatori.

  • antigene - assenza di antigene
  • reazione allo stress – forte, rapida e istintiva
  • sistema immunitario - forte e resistente
  • sintomi da stress – fisico (muscoli) 
  • metabolismo - la dieta tollera alimenti di origine animale

Gruppo A

Evoluto circa 15.000 anni fa è associato a popolazioni stabilizzate di coltivatori.

  • antigene - A
  • reazione allo stress - sensibili alle allo stress mentale e del sistema nervoso
  • sistema immunitario - non sempre reattivo
  • sintomi da stress - ansia e irritabilità
  • metabolismo – consigliata una dieta a base di cereali con limitato consumo di carne

Gruppo B

Evoluto circa 10.000 anni fa è associato alle prime popolazioni pastorizie nomadi.

  • antigene - B 
  • reazione allo stress - buona gestione dello stress mantenendo equilibrio psicofisico
  • sistema immunitario - molto efficente
  • sintomi – predisposizione all’affaticamento cronico e annebbiamento mentale
  • metabolismo - la dieta tollera alimenti latticini

Gruppo AB

  • evoluto circa 1000 anni fa. Non si è sviluppato a causa di un processo evolutivo ma per la mescolanza di diverse popolazioni.
  • antigene - AB
  • sistema immunitario - vulnerabile
  • reazione allo stress - emotiva
  • sintomi- ansia e irritabilità, l'adrenalina colpisce il sistema nervoso
  • metabolismo – consigliata una dieta variegata


Lo stress, questa condizione di malessere psicofisico moderno, mette alla dura prova la nostra integrità immunitaria, che malgrado una dieta regolare e idonea al nostro gruppo sanguigno, ci mette KO quando meno ce l’aspettiamo. Questa costante frenetica pressione psicofisica abbatte le nostre difese immunitarie che non possono in grado di funzionare correttamente.

Non basta dunque appartenere a un gruppo sanguigno naturalmente resistente allo stress, per evitare fastidiose influenze e raffreddori.
Come sapete non siamo immuni allo stress, ma possiamo rafforzare in maniera naturale le nostre difese immunitarie, con l’assunzione regolata di integratori alimentari, creando uno  di resistenza alle malattie più comuni del periodo freddo dell’anno.